IL FATTO QUOTIDIANO-Corea del Nord agli Usa: “Siamo pronti a cancellarvi dalla faccia della Terra e ad affondare la vostra portarei”.

Minacce, avvertimenti, lanci di missili, pagine sui giornali del regime. La Corea del Nord, dopo avere già dichiarato di essere disposta alla guerra nucleare contro Washington, continua a mantenere alta la tensione con gli Stati Uniti. E questa volta lo fa dalle colonne del Rodong Sinmun, il quotidiano ufficiale del Partito dei Lavoratori. Accusando gli Usa di pianificare un attacco con armi chimiche contro il Paese, il regime di Kim Jong-un si dice pronto a “cancellare l’America dalla faccia della Terra” e, aggiunge, ad affondare la portaerei Usa Carl Vinson. Un atto che, prosegue l’editoriale, sarebbe “un vero esempio per dimostrare la nostra forza militare“.

Categorie:Argomenti vari Tag:

IL FATTO QUOTIDIANO-Elezioni Francia, non solo sicurezza e terrorismo: dall’Euro al Jobs act, la sfida dei candidati è (anche) su altri temi.

La lotta al terrorismo, sì. Ma anche i rapporti con l’Europa: dentro o fuori o da rinegoziare. Poi la difesa del Jobs act all’italiana e l’energia, la laicità e l’educazione. La Nato, un altro problema. L’integrazione che ancora arranca. La Francia, lacerata da crisi economica ed attentati, va alle urne con la testa piena di pensieri e dopo i mesi stanchi di campagna elettorale, la scelta sarà anche e per forza sui temi. Prendiamo ad esempio le frontiere: Marine Le Pen le vuole rigorosamente chiuse, in coppia con il collega a destra François Fillon; sono almeno da rafforzare per Emmanuel Macron.

Categorie:Argomenti vari Tag:

LUIGI DI MAIO- Il programma lavoro (Luigi Di Maio) 22/04/2017 di triskel182.

Il programma lavoro (Luigi Di Maio)

22/04/2017 di triskel182

Categorie:Argomenti vari Tag:

IL FATTO QUOTIDIANO- Elezioni, Travaglio: “Alleanza Pd-M5S? Possibile con il Renzi delle origini. Ci sono punti di contatto” 22/04/2017 di triskel182.

Su un’alleanza PD – M5S alle prossime elezioni, il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio, è possibilista. Intervenendo sulla domanda di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7, il direttore spiega le ragioni auspicate dal filosofo Massimo Cacciari e dal costituzionalista Gustavo Zagrebelsky: “Dato che nel polo di centrodestra c’è Berlusconi disponibile a governare col PD, col rifiuto della Lega e della Meloni, senza per questo avere i voti sufficienti per governare, l’unica soluzione per evitare di ritornare alle urne, è un’alleanza dei 5 stelle o con il PD o con la Lega”.

Travaglio sottolinea le divergenze tra i 5stelle e il partito di Salvini, in quanto il movimento di Grillo è molto più forte al sud. Pertanto l’alleanza potrebbe produrre un forte ridimensionamento del numero dei deputati: “Io non me lo vedo Fico o Di Maio che fanno un’alleanza con Salvini che li tratta come dei cani che puzzano. L’alleanza col PD è difficilissima, visto che se ne dicono di tutti i colori ma soprattutto ci sono molte divergenze programmatiche, ma non così ampie come col centrodestra. Adesso – conclude il direttore – se vogliono provare seriamente a governare seguire il suggerimento di Zagrebelsky: dire prima delle elezioni ‘Noi vogliamo fare queste 10 cose. chi ci sta? Se Renzi torna ad essere quello delle origini, ci potrebbero essere dei punti d’intesa”.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Categorie:Argomenti vari Tag:

Categorie:Argomenti vari Tag:

Categorie:Argomenti vari Tag:

Categorie:Argomenti vari Tag:

Categorie:Argomenti vari Tag:

Categorie:Argomenti vari Tag: