Archivio

Archivio Novembre 2004

COMBATTI PER LA VITA

30 Novembre 2004 4 commenti

Dona il tuo sangue.

Riferimenti: http://www.avis.it/usr_view.php

Categorie:Senza categoria Tag: ,

La giustizia di Castelli

27 Novembre 2004 13 commenti


Politica 28/11/2004 da l’unità
Casini boccia Calderoli senza appello: «La lotta alla criminalità non si fa con le taglie»
di red
La taglia leghista sul benzinaio ucciso dai ladri. Dopo la dissociazione dei familiari della vittima ora arrivano le parole, dure, di Pierferdinando Casini. (continua)

Ultimo aggiornamento domenica 28.11.2004 ore 19.00
Roma, 18:52
Taglia, Follini: si governa con la testa, non con la pancia

Politica
La giustizia di Castelli: «Bene la taglia». Ma la famiglia rifiuta: «No al far west»

«Non soltanto è un atto legittimo ma anche meritorio». Con queste parole il ministro della Giustizia, Roberto Castelli, plaude all?iniziativa del ministro Calderoli, quella di mettere una taglia sulla testa degli assassini del benzinaio ucciso a Lecco. (continua)

Taglia sui killer del benzinaio: è scontro
Il ministro: «legittima» la proposta di Calderoli. Bruti Liberati (Anm): «E’ gravissima». La famiglia: no al Far West

…………LA FAMIGLIA: NÉ TAGLIE NÉ FAR WEST – «Siamo tutti distrutti, ma non vogliamo il far west, non vogliamo taglie o regolamenti di conti: abbiamo piena fiducia nelle forze dell’ordine e nella legalità». Sono le parole di Marco Invernizzi, 30 anni, carabiniere in congedo, genero di Giuseppe Maver. «Speriamo che le forze dell’ordine riescano a trovare qualche traccia. Noi vogliamo solo che sia fatta giustizia, vogliamo che tutto avvenga nell’ambito della legalità. Noi desideriamo che le due persone che hanno ucciso mio suocero siano identificate e catturate: ma vogliamo anche che siano processate in tribunale». /continua)

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Ostaggi liberati

23 Novembre 2004 3 commenti


Esteri
Afghanistan, liberi i tre ostaggi dell’Onu
di red.

I tre ostaggi delle Nazioni Unite rapiti circa un mese fa a Kabul sono stati liberati. Un alto responsabile della polizia afghana, che ha chiesto l’anonimato, ha reso noto questa mattina che il filippino Angelino Nayan, la kosovara Shqipe Habibi e la nordirlandese Annetta Flanigan sono stati rilasciati dai sequestratori. «Sono stati rilasciati», ha poi dichiarato il portavoce dell’Onu Manoel de Almeida e Silva. «Sono a Kabul e si stanno sottoponendo a visite mediche». I tre funzionari Onu erano stati rapiti il 28 ottobre scorso a Kabul, dove si trovavano per l’organizzazione delle elezioni presidenziali.

Kabul, liberati gli ostaggi Onu
“Nessun riscatto pagato”

Il filippino Angelino Nayan, la kosovara Shqipe Habibi e la nordirlandese Annetta Flanigan sono stati rilasciati dai rapitori. “Sono in buone condizioni”. Il governo afgano: “Niente prigionieri in cambio, né somme di denaro”. I tre funzionari, a Kabul per le elezioni, erano stati rapiti il 28 ottobre

Afghanistan, liberati i tre ostaggi Onu rapiti il 28 ottobre

Iraq, primo accordo antiterrorismo

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?sezione_cod=HP

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Sme, lo Stato: condannate Berlusconi

19 Novembre 2004 8 commenti


Sentenza prevista entro l’anno
Sme: Stato chiede a Berlusconi 1,1 milioni di euro.
Palazzo Chigi parte civile nel processo che vede imputato
il premier. Durissima arringa dell’Avvocato dello Stato
MILANO – Berlusconi contro Berlusconi. Non si tratta di un divorzio, ma della singolare situazione venutasi a creare nel corso del processo Sme. A intervenire nel processo che vede imputato il premier Silvio Berlusconi, l’Avvocato generale dello Stato Domenico Salvemini come parte civile per conto della Presidenza del Consiglio. E lo fa con una clamorosa richiesta: un rimborso di 1,1 milioni di euro da parte dell’imputato Berlusconi. (continua)

foto: Da sinistra l’avvocato Salvemini, l’avvocato Pisapia e il pm Boccassini (Emblema)

Sme, la richiesta dello Stato
“Danni e condanna del premier”
Al processo le parti civili. Avvocatura dello Stato: “Corruzione dimostrata”. Ghedini (legale del premier): “Arringa politica”. La Cir chiede 4,5 milioni di euro (continua)
Consulta, no all’immunità a Pera

Processo Sme, la Presidenza del Consiglio chiede un risarcimento al premier Berlusconi
di red.

Il premier del più bel governo che ci sia ha un feeling particolare con i processi e non riesce ad allontanarsene. Anzi, si rischia addirittura di vedere un giorno un Berlusconi giudice condannare un Berlusconi imputato, su richiesta di un Berlusconi avvocato. Un passo verso questa situazione paradossale si è avuto nella vicenda Sme, dove Berlusconi si trova ad accusare Berlusconi di corruzione. È la cruda realtà che si è palesata questa mattina in una Aula di Tribunale, in cui l’avvocato Domenico Salvemini a nome e per conto della Presidenza del Consiglio accusava l’imputato Silvio Berlusconi del reato in questione. (continua)

Riferimenti: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/11_Nov

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

banana si, banana no.

18 Novembre 2004 13 commenti

Triplicati i decreti ingiuntivi: ondata di pignoramenti
Negli ultimi tre anni sono aumentati del 225 per cento
Il popolo delle rate non ce la fa
a Milano è boom di insolventi.

Sempre più debiti, la nuova povertà della città più ricca d’Italia
di MARCO MENSURATI e LUCA FAZZO

MILANO – Il dato circola da una manciata di giorni, nel Palazzo di giustizia di Milano. Ed è un dato che racconta meglio di un saggio sociologico la nuova povertà della città più ricca d’Italia. È il dato che il capo dei giudici di pace, Vito Dattolico, presenterà all’inaugurazione dell’anno giudiziario. Ed è anche il dato che, nel suo ufficio al sesto piano del tribunale, fa allargare le braccia al cancelliere Rinaldo Minori: “Guardate quelle montagne di fascicoli. Ognuna è la storia di qualcuno che non ha pagato quel che doveva pagare”. (continua)

Riferimenti: http://www.repubblica.it/2003/j/sezioni/economia/istati

Categorie:Senza categoria Tag:

l’Unità e altri

15 Novembre 2004 14 commenti


Tanzi
Spunta il tesoro segreto: 20 miliardi e mezza Chamonix

Sindacale
La scuola non va a scuola: in duecentomila dicono no alla controriforma Moratti
di Matteo Tacconi

Il corteo di Cgil-Cisl-Uil da una parte, quello dei Cobas da un altro. Ma le parole d’ordine tutto sommato non sono così diverse. L’avversario da battere è una controriforma che vuole umiliare la scuola pubblica, che disegna scenari futristici ma alla fine propone una realtà fatta di tagli, riduzione degli investimenti, confusione. Per Enrico Panini, segretario della Cgil-Scuola, la «finanziaria è una dichiarazione di guerra» alla scuola. Molto vasto anche il corteo di Cobas che polemizzava con i confederali soprattutto su un punto: la riforma Moratti va cancellata, non emendata.

Per i Cobas un obiettivo: «Abrogare tutte le leggi Moratti» di Valentina Petrini

Dieci storie per bocciare la controriforma
Guarda la foto galleria

di Paola Zanca

Scuola. Sciopero generale contro la riforma Moratti
15 novembre 2004
Dalle scuole materne ai licei, dai maestri agli insegnanti, dai bidelli ai presidi, oggi il mondo della…

La scuola scende in piazza
“Adesioni al 70 per cento”

CRONACA. Lo sciopero contro la Riforma. Manifestazioni in tutta Italia. A Roma due cortei. E’ la prima giornata di protesta delle molte già decise contro la Finanziaria di C. NADOTTI

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?sezione_cod=HP

Categorie:Senza categoria Tag: ,

aggiornamento 14/11/2004

12 Novembre 2004 16 commenti


Sme, l’ira di Berlusconi: “Persecuzione”

Domenica 14 Novembre 2004 ore 12:05:27
postato da A
Così si salva l’Iraq

Roma, 14:49 la repubblica
Giustizia, Anm: basta con le offese ai magistrati

‘U «A 68 anni Berlusconi è l?uomo più ricco d?Italia con un patrimonio di 10 miliardi di dollari. Ha condotto battaglie contro giudici e rivali facendo leggi su misura a seconda delle sue necessità personali e commerciali. La rivista «The Economist» lo ha definito inadeguato a guidare l?Italia».

Financial Times, 14 novembre (il testo a pagina 3)

Sme, la risposta del premier
“Accelerare sulla giustizia”

Berlusconi ha un piano per varare la riforma prima delle regionali anche se Ciampi dovesse rinviarla alle Camere

Politica
Processo Sme, il pm chiede otto anni per Berlusconi: è un corruttore
di red

Prove, prove inequivocabili a carico di Silvio Berlusconi. Tanto da giustificare la richiesta di otto anni di reclusione. Ilda Boccassini, pubblico ministero nel processo stralcio per il caso Sme, ha concluso con questa pesante richiesta di condanna la requisitoria contro il premier. Per Vannino Chiti, Ds, «se un presidente del consiglio viene condannato in un processo deve valutare le dimissioni». Ma secondo Gaetano Pecorella, avvocato di Berlusconi e deputato di Forza Italia, le accuse della Boccassini sono «uno zibaldone. Parla di altri processi». (continua)

Furti alla Sme Leggi la rubrica di Bruno Ugolini

“Sme, 8 anni per Berlusconi”
Boccassini: “Pagava i giudici”

Milano, le richieste (AUDIO) al processo stralcio per corruzione. “Per conto di Fininvest aveva a libro paga il capo dei gip romani, Squillante. Non merita le attenuanti generiche. Ha mentito al Paese”. Gli avvocati: “Requisitoria politica”

Il vicepremier Fini: “Accanimento giudiziario”

Sme, il pm: «Otto anni per Berlusconi»
La motivazione della richiesta avanzata da Ilda Boccassini (foto): «Attraverso la Fininvest e le sue controllate aveva a libro paga alcuni magistrati romani» Immediata la risposta degli avvocati del premier: «L’accusa non ha provato nulla» (continua)

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO

Categorie:Senza categoria Tag:

Ai che maleeeee!!

11 Novembre 2004 5 commenti


Le tasse non si possono tagliare? «E allora si possono evadere»
di red

Se il taglio delle tasse non gli è riuscito Berlusconi ha subito pronto una soluzione alternativa per gli italiani: evaderle. È più o meno quello che ha detto oggi il premier durante una visita al comando generale della Guardia di Finanza di Roma. E sulla svanita promessa del taglio delle tasse intanto piovono critiche a tentare di rincuorare la marea di elettori delusi che avevano creduto agli slogan di Berlusconi, arriva anche il commento del presidente della Confcommercio, Sergio Billè. «Perchè, per mesi e mesi, si sono volute illudere milioni di famiglie?»..

Le ultime bugie di Berlusconi di Bianca Di Giovanni

da l’unità
Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?sezione_cod=HP

Categorie:Senza categoria Tag:

Baghdad, rapiti tre famigliari di Allawi.

10 Novembre 2004 1 commento


Baghdad, rapiti tre famigliari di Allawi. A Falluja lenta avanzata dei marines
di red

Tre famigliari del primo ministro iracheno Iyad Allawi sono stati rapiti da uomini armati che hanno fatto irruzione nella loro abitazione di Baghdad. I sequestratori minacciano di decapitarli entro due giorni se non cesserà l’attacco a Falluja. La notizia è stata confermata dal portavoce del governo ad interim George Sada. Gli americani avanzano a Falluja, dove la Croce Rossa Internazionale lancia un allarme umanitario per le centinaia di migliaia di sfollati degli ultimi giorni. Nella notte nuovi bombardamenti sulla roccaforte sunnita, all’alba è ripresa l’avanzata dei marines. La guerra dilaga in Iraq, e i ribelli, se arretrano a Falluja, conquistano la città di Ramadi. Violenti scontri a Mosul. Il governatore impone anche qui il coprifuoco. Preso un ponte a Baghdad.
da l’unità

Legge marziale in Iraq, che fa l?Italia? di Federica Fantozzi

http://www.unita.it/index.asp?topic_tipo=&topic_id=39029
Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?topic_tipo=&topic_id=3902

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

metastasi

9 Novembre 2004 3 commenti
Categorie:Senza categoria Tag: