Archivio

Archivio Febbraio 2006

Giulio Salierno

28 Febbraio 2006 Commenti chiusi


Muore Giulio Salierno, visse il carcere e lottò per riformarlo
di red.

Scrittore e sociologo esperto di problemi di devianza e delinquenza, Salierno è morto a Roma, all?età di 71 anni. Personalità tra le più singolari della cultura italiana, giunse agli studi attraverso una dura esperienza personale, visse il carcere e la sua violenza. Docente di sociologia, per tutta la vita si battè contro ogni forma di esclusione, contro le istituzioni manicomiali e per la riforma del sistema carcerario.
di Red

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO

Categorie:Senza categoria Tag: ,

ARRIVA LA PRIMAVERA

26 Febbraio 2006 2 commenti

ROMA – “Quest’anno la primavera arriverà il 10 aprile, quando si chiuderanno le urne e gli italiani avranno depositato la loro sentenza. Sarà un grande ‘basta’, detto all’unisono da milioni di italiani che ci libererà finalmente da un governo e da una maggioranza che hanno messo il Paese nella condizione che tutti conosciamo, nella condizione che tutti avvertiamo nella nostra vita quotidiana”.

Romano Prodi inizia così il suo intervento alla apertura della campagna elettorale dell’Unione al Palalottomatica di Roma.

Forza Prodi!!!
Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/b/sezioni/politica/versoe

Categorie:Senza categoria Tag: ,

LA SUA ARMA

25 Febbraio 2006 1 commento


La sua arma è la provocazione e l’arroganza. L’illegalità è quotidiana, chi la combatte da fastidio.

Anm. E al congresso dell’Associazione Nazionale Magistrati in corso a Roma, il tema è al centro della discussione. Il presidente Ciro Riviezzo ha ribadito come la magistratura abbia sempre applicato la legge con imparzialità e in modo uguale per tutti, e lo abbia fatto “anche in momenti difficili”. Difficili, ha sottolineato Riviezzo, soprattutto perché la magistratura è sottoposta “ormai quotidianamente” a quelli che ha definito “attacchi indiscriminati” e irresponsabili, e che vengono “persino da parte di persone che rivestono alte cariche istituzionali”.

Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/politica/rifogi

Categorie:Senza categoria Tag:

ZOMBIE

24 Febbraio 2006 4 commenti


ZOMBIE: CONTRO UN?ITALIA CHE SA IL PREZZO DI TUTTO E IL VALORE DI NIENTE

Mi sono proclamato morto e fatto zombie il 9 Gennaio 2006. L?ho fatto contro la politica di questo Paese, che sa il prezzo di tutto e il valore di niente. Lo considero un gesto assurdo e rivoluzionario, forse l?unico per prendere davvero le distanze dall?Italia di oggi. Lo Stato siamo noi? Allora non resta che zombizzarci in massa, per rinascere a sorpresa quando e dove meno se l?aspettano. A una vita solo virtuale bisogna saper rinunciare attraverso una morte altrettanto virtuale per poter rinascere come cittadini e come Stato. Perché di una cosa l?Italia ha fame come un tempo: di un radioso Rinascimento. Questo è Zombie: rinunciare al presente per opzionare un futuro felice. Morire vecchi per rinascere nuovi. Con tenerezza e rabbia. Forza Zombie!

http://www.diegocugia.com/zombie/frequenze.html

http://www.radio24.ilsole24ore.com/fc?cmd=sez&chId=40&sezId=10709&menu=oggi
Riferimenti: http://www.radio24.ilsole24ore.com/fc?cmd=sez&chId=40&s

Categorie:Senza categoria Tag:

INCANCELLABILE

24 Febbraio 2006 Commenti chiusi

23.02.2006
Incancellabile
di Maria Novella Oppo

È incredibile che il più immenso delitto storicamente documentato, la Shoah, venga ancora negato. L’altra sera da Giuliano Ferrara si parlava del caso Irving, che pone alcuni fondamentali dilemmi: si deve essere tolleranti anche con gli intolleranti e liberali fino a consentire la propaganda della negazione di ogni libertà? La condanna dello storico che ha negato l’olocausto non ha però solo complessi risvolti teorici, ma anche importanti effetti pratici. Come ha ricordato Luciano Violante, per il diritto penale ciò che rende punibile un atto è la lesione di un interesse altrui. E, in base a questo principio, non si vede perché un giornalista che pubblichi una notizia falsa debba essere condannato e invece uno storico possa offendere la verità e milioni di persone. È vero che cancellare reati è stato lo sport preferito dei legislatori berlusconiani (tutti suoi avvocati), ma solo quando di quei reati erano accusati il premier o i suoi intimi, tra i quali speriamo non si annoveri adesso l’ultimo nazifascista in lista.
Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?sezione_cod=FdV

Categorie:Senza categoria Tag:

PRIMA O POI SI SCENDE

23 Febbraio 2006 1 commento

«Berlusconi allinizio entrò in politica per salvare il proprio impero mediatico e finanziario e per difendersi dalle accuse penali. Ma ha fatto molto di più: da solo ha quasi fatto deragliare loperazione Mani Pulite, ha riportato nel tempo lorologio della guerra alla mafia, ha stabilito una serie di inquietanti precedenti nella commistione tra affari pubblici e affari privati».
Alexander Stille, «Citizen Berlusconi», pag. 386

Riferimenti: http://www.unita.it/

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Luca Coscioni

20 Febbraio 2006 Commenti chiusi


È morto Luca Coscioni
di red

Affetto da quasi dieci anni da sclerosi laterale amiotrofica, è morto a 39 anni il presidente dei Radicali italiani Luca Coscioni. Attraverso l’attività dell’associazione alla quale aveva dato il suo nome, era diventato un simbolo della battaglia per la libertà di ricerca scientifica. A dare la notizia, è stato Marco Pannella in diretta a Radio Radicale.

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO

Categorie:Senza categoria Tag: ,

UN’ALTRO SI SAREBBE DIMESSO

17 Febbraio 2006 7 commenti

Diritti televisivi, Berlusconi
verso il processo per corruzione

Milano, chiusa l’inchiesta: entro 20 giorni il rinvio a giudizio per il premier. Avrebbe pagato il silenzio dell’avvocato Mills (foto) nei processi “Arces” e “All Iberian”. L’avvocato Ghedini: “Siamo già in campagna elettorale”
Una lettera tradisce l’avvocato Mills
Riferimenti: http://www.repubblica.it/2005/l/sezioni/cronaca/allibe2

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

UNA SOCIETA’ CHE SBAGLIA SPESSO

16 Febbraio 2006 4 commenti


Psb, una società che sbaglia spesso

ROMA – Clienti prestigiosi e potenti, previsioni non sempre azzeccate e grande disinvoltura nella presentazione dei risultati. E’ in breve il profilo della Penn, Schoen & Berland Associates, la società americana che, secondo Berlusconi, sancisce con i suoi sondaggi il sorpasso della Casa delle libertà sull’Unione.
Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/b/sezioni/politica/versoe

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

POLITICA

15 Febbraio 2006 Commenti chiusi

TV. La commissione europea indaga sugli effetti della legge Gasparri. Chiesti chiarimenti al governo sulle frequenze
15 febbraio 2006
La commissione europea indaga sugli effetti della legge Gasparri e, in una lettera inviata al ministero… continua
Iraq. Bomba nel centro di Baghdad uccide 3 bambini
15 febbraio 2006
Almeno tre bambini iracheni sono morti in piena Baghdad, nel centrale quartiere di al-Fadhil, straziati… continua
Vignette blasfeme. Terzo giorno di proteste in Pakistan. 2 morti, uno era un bambino di 8 anni
15 febbraio 2006
I manifestanti, circa 70mila secondo la polizia, hanno incendiato un ristorante “Kentucky Fried… continua

Categorie:Senza categoria Tag: