Archivio

Archivio Marzo 2006

LIBRO DEI SOGNI!!

31 Marzo 2006 Commenti chiusi


Prodi al contrattacco: Berlusconi dove trova i soldi?
di red.

Dove troverà la Cdl i 35 miliardi di euro per finanziare le sue proposte? Romano Prodi passa decisamente al contrattacco, mentre il centrodestra martella sulla politica fiscale del centrosinistra: «Le bugie- denuncia il leader dell’Unione- le hanno inventate già l’altra volta, quando vendevano sogni. Ora ci riprovano vendendo paure. È giunta l’ora invece, e questo lo chiedo veramente, che ci spieghino dove trovano 35 miliardi di euro- rilancia il leader dell’Unione- per finanziare il loro nuovo libro dei sogni dopo che hanno devastato la finanza pubblica».

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO

Categorie:Senza categoria Tag: ,

"Ho visto"……copio e incollo.

29 Marzo 2006 Commenti chiusi

“Ho visto”…….. copio e incollo.
“Ho visto…”

postato da mirisole

Lunedi 13 Marzo 2006 ore 18:16:55

1) Ho visto approvare in Parlamento la legge sul falso in bilancio il giorno dopo l’11 settembre. Di corsa, per onorare con il nostro lavoro – così ci venne detto – i morti di New York.

2) Ho visto la commissione giustizia del Senato prolungare i suoi lavori dopo la mezzanotte per tre leggi in cinque anni: per il falso in bilancio, per la Cirami, per l’immunità delle più alte cariche dello Stato.

3) Ho visto aprire l’ultima legislatura con una legge ad personam, quella che abolisce l’imposta di successione sui patrimoni più grandi. E l’ho vista chiudere con una legge ad personam, quella che abolisce l’appellabilità delle sentenze di assoluzione.

4) Ho visto il Parlamento decidere quali magistrati possono o non possono restare in servizio, alzando e abbassando l’età pensionabile secondo le convenienze: fuori Borrelli dentro Carnevale.

5) Ho visto il Parlamento decidere quali magistrati possono dirigere gli uffici giudiziari più delicati. Insomma, ho visto il Parlamento scegliere i giudici.

6) Ho visto più di mezzo Senato applaudire in piedi l’appoggio alla guerra preventiva in Iraq. Ho visto la standing ovation della maggioranza e i sorrisi di festa, in attesa dei bombardamenti dei giorni dopo. Ho visto sbeffeggiare le senatrici che si battevano per le quote rosa. Le ho viste sommerse dagli sberleffi della maggioranza. Le ho sentite chiamare “vacca” e “gallina”.

7) Ho visto togliere ai giudici di pace la competenza sugli incidenti stradali più gravi. Lavoravano troppo velocemente creando problemi alle assicurazioni. Anche alla Mediolanum.
8) Ho visto portare nel Parlamento repubblicano una legge per equiparare le brigate nere di Salò ai combattenti delle forze armate e ai partigiani.

9) Ho visto violare il regolamento del Senato anche sei volte in due giorni. Ho visto violare la Costituzione in presenza della seconda autorità dello Stato. A volte invocando precedenti inesistenti. Altre volte senza precedenti.

10) Ho visto un parlamentare svenire a un passo dall’infarto per l’indignazione, di fronte al numero legale ottenuto più volte senza pudore. L’ho visto steso a terra, insultato e fischiato dagli avversari che lo accusavano di perdere tempo.

11) Ho visto censurare o bloccare negli uffici interrogazioni critiche verso il governo o verso esponenti della maggioranza; ho visto funzionari solerti mutilare i diritti costituzionali dei parlamentari.

12) Ho visto rifare mezza Costituzione come niente, da personaggi senza
storia. Per liberare da ogni controllo di garanzia e da ogni contrappeso il potere di chi vince le elezioni. Per mettere lo Stato ai piedi dell’uomo più ricco e potente del paese.

13) Ho visto barattare pubblicamente in aula l’unità del Paese con gli interessi televisivi del Capo del Governo.

14) Ho visto un senatore votare per cinque, per dare alla sua maggioranza il numero legale. Ho visto tollerare anche quindici voti di assenti per volta.

15) Ho visto stabilire il tempo massimo di un giorno per discutere in seconda votazione la riforma di mezza Costituzione.

16) Ho visto fischiare in un’aula parlamentare il Capo dello Stato mentre il presidente del Senato leggeva il testo del rinvio alle Camere della legge di riforma dell’ordinamento giudiziario.

17) Ho visto scritto nella relazione ufficiale della commissione antimafia che la mafia non porta voti, che il controllo del voto da parte di Cosa Nostra è “uno dei miti più a lungo e pervicacemente sostenuti”.

18) Ho visto Giovanni Falcone commemorato sull’autostrada per Punta Raisi, località Cinisi, da un ministro che aveva sostenuto che dobbiamo convivere con la mafia.

19) Ho visto un ministro definire il carcere di Cagliari un albergo a cinque stelle pochi giorni prima che vi si uccidessero due detenuti.

20) Ho visto decine di senatori dell’opposizione lavorare seriamente ed essere trattati come incapaci o complici del governo. Ho visto sospetti ingiusti. Ho visto fiducie ingiuste.

21) Ho visto uomini dello Stato oggetto di insolenze e di accuse sanguinose, grazie a un uso prepotente della immunità parlamentare.

22) Ho visto chiamare tutti i manifestanti di Genova violenti e terroristi e assicurare ufficialmente che nel carcere di Bolzaneto non ci furono violenze. Ho visto negare una commissione d’inchiesta su Genova per non interferire con il lavoro della magistratura. Ho visto dimenticare questo
principio per istituire la commissione Telekom Serbia.

23) Ho visto ridere in faccia alla richiesta di maternità o paternità assistite di persone non felici.

24) Ho visto esibire i fazzoletti padani a un metro dal tricolore sulle bare nei funerali di Stato.

25) Ho visto prolungare la durata del Parlamento per uso personale. Per ottenere l’impunità in un processo, per monopolizzare le televisioni. Così ho visto sfregiare, nel mio Paese, il più grande simbolo della democrazia.

Nando Dalla Chiesa

Riferimenti: http://soleluce.blog.tiscali.it/

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

RISCHIO BROGLI?

25 Marzo 2006 4 commenti


RISCHIO BROGLI?

Il ministro: ci sarà trasparenza. Poi querela sui sospetti
lanciati sul figlio. In ballo il controllo su 11 milioni di schede
Voto elettronico e rischio brogli
Pisanu nel mirino dell’Unione

Il 9 e 10 aprile in quattro regioni sarà avviata
la sperimentazione dello scrutinio elettronico
di CARMELO LOPAPA
Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/politica/versoe

Categorie:Senza categoria Tag: ,

E’ TROPPO COMODO

23 Marzo 2006 1 commento


E’ troppo comodo.

“E’ troppo comodo per la destra spargere allarmismo travisando il nostro programma. Vogliono nascondere il fallimento delle loro promesse. Hanno vinto nel 2001 assicurando un taglio delle tasse che non c’è stato, ora cercano di vincere sostenendo che noi le aumenteremo”.

Prodi sceglie il suo sito internet per illustrare le proposte dell’Unione in materia fiscale. “Per il taglio di cinque punti del cuneo fiscale e contributivo sul lavoro che, per inciso, lascia nelle tasche dei lavoratori italiani 3,3 miliardi di euro aggiuntivi, abbiamo indicato chiaramente tutte le coperture. Parte di esse è affidata a un riequilibrio delle aliquote fiscali sulle rendite finanziarie”.
Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/politica/versoe

Categorie:Senza categoria Tag: ,

VOGLIAMO IL NUCLEARE?

22 Marzo 2006 2 commenti

Giappone, è allarme brucia centrale nucleare
L’incendio è divampato nell’impianto di Fukui. Al momento non si conoscono altri particolari.
Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/esteri/nuclegia

Categorie:Senza categoria Tag: ,

claque

20 Marzo 2006 3 commenti


19.03.2006
E per non fare brutta figura, si porta anche la claque
di red.

Circa 250 nuovi ingressi intorno alle 12.30, sabato, al convegno degli industriali a Vicenza. La piccola folla che è arrivata alla Fiera della città veneta non avendo accrediti ha dovuto farli sul momento, poco prima, quindi, dell’intervento a sorpresa del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, salito sul palco intorno alle 13.00. Un affollamento improvviso e secondo alcuni sospetto visti i timori espressi già alla vigilia della convention, anche dalla stessa Confindustria, circa la possibilità della presenza di una sorta di claque per gli ospiti. A conclusione dell’intervento di Berlusconi, sia Diego Della Vale, principale obiettivo degli strali berlusconiani, che il vicepresidente di Confindustria, Andrea Pininfarina, avevano entrambi parlato di claque. Del resto qualcosa di simile era già accaduto nel 2001 a Parma in occasione del faccia a faccia tra Francesco Rutelli e Silvio Berlusconi. Come si ricorderà venerdì il premier aveva declinato l’invito degli industriali a causa di una lombosciatalgia che lo costringeva al riposo. Ma già dalle prime ore della mattinata di ieri si era diffuso al convegno il tam tam di un intervento a sorpresa di Berlusconi
Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?topic_tipo=&topic_id=4810

Categorie:Senza categoria Tag:

STATO CONFUSIONALE

19 Marzo 2006 3 commenti


Berlusconi insulta gli industriali. Pininfarina: stato confusionale
di red

Lo spettacolo era, francamente, incredibile: tutto lo stato maggiore della Confindustria che gli gridava «basta, basta» e lui, Silvio Berlusconi, in preda ad una specie di raptus inarrestabile che continuava ad inveire contro i giornali che stanno con il centrosinistra, contro gli imprenditori che stanno a sinistra perché hanno scheletri nell’armadio e vogliono mettersi sotto l’ala protettiva della magistratura rossa, contro chi non è ottimista e crede alla popaganda dei comunisti. Dopo aver dato forfait a causa di una misteriosa lombosciatalgia, il premier si è presentato al convegno di Vicenza dell’Associazione degli industriali solo per finire con una peformance penosa. Montezemolo: «Taccio perché ho troppo rispetto per le istituzioni».

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO

Categorie:Senza categoria Tag: ,

E’ VERAMENTE UNA NUOVA PRIMAVERA

18 Marzo 2006 2 commenti


Prodi a Confindustria
“Rifarò maggioritario
e concertazione
L’Irap si può tagliare”
Berlusconi: forfait

CRONACA. Il confronto con gli industriali. La domanda sulla tassa più odiata dalle imprese: “La ridurrò, abolirla non ha senso”. Le risposte, dal turismo ai giovani. Montezemolo: “Soddisfatto per la formula, ma non do voti”. Il premier non va a Vicenza: lombosciatalgia. Al suo posto Tremonti.
Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/politica/versoe

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

DRAGHI

16 Marzo 2006 3 commenti


Ristagno, precariato e debiti: l’Italia secondo Bankitalia
di red

Flebili segnali di ripresa che non bastano a segnare una svolta rispetto ai troppi problemi del Paese: il bollettino economico di Bankitalia descrive un’Italia in affanno. Tutto sembra tornato indietro a dieci anni fa, e va peggio di allora. Torna, per la prima volta dopo 10 anni, a contrarsi l’occupazione: un giovane su quattro è precario. E per la prima volta dopo 10 anni riprende a gonfiarsi il debito pubblico, anche oltre le previsioni del Governo. Le famiglie si indebitano il doppio rispetto a un decennio fa. L’industria ristagna.

Riferimenti: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO

Categorie:Senza categoria Tag:

MATRIX

11 Marzo 2006 1 commento

Matrix, ascolti record per il premier
Ma è il comunista che vince il duello

E il professor Oliviero Diliberto (insegna Diritto romano alla Sapienza di Roma), si prende anche la soddisfazione di bacchettare il premier sul latino: “Aggreditus non tenet stadera in manu”, dice Berlusconi parlando della legittima difesa. “Staderam”, lo corregge Diliberto. “Sarà latino maccheronico – prosegue il premier – è quello che mi hanno insegnato nelle aule dell’università, che ho frequentato con profitto”. Ma Diliberto non demorde e commenta: “Non sembra…”.

Riferimenti: http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/politica/versoe

Categorie:Senza categoria Tag: