Archivio

Archivio 28 Marzo 2017

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/26/torino-appendino-m5s-governo-ci-dia-i-61-milioni-di-euro-che-ci-spettano-sono-soldi-dovuti/3476985/- Torino, Appendino (M5s): “Governo ci dia i 61 milioni di euro che ci spettano. Sono soldi dovuti” 27/03/2017 di triskel182.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

“A Torino il Comune ha una situazione di cassa molto difficile. Ritengo inaccettabile che i Comuni si debbano sobbarcare l’incapacità di un governo, in questo caso il governo Gentiloni, che non trova le risorse che sono loro dovute. Nel caso di Torino si tratta di 61 milioni di euro“. Sono le parole del sindaco di Torino, Chiara Appendino, ospite di Maria Latella ne “L’Intervista”, su SkyTg24 (canali 100 e 500 di Sky e canale 50 del digitale terrestre). “Ho annunciato questa azione legale contro il governo e l’ho fatto con grande convinzione” – continua – “Se alla luce di due sentenze che ci danno ragione, il governo non le rispetta, allora siamo pronti a nominare un commissario ad acta per recuperare questi soldi.

Quindi, farò tutto il possibile perché sono dovuti alla comunità torinese. Non si può pensare di stare attenti alle fasce deboli e ai servizi essenziali, se i Comuni non sono rimessi al centro, anche dal punto di vista del supporto economico”.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Articolo intero su La Repubblica del 27/03/2017.- Nel Pd è sfida sulla Ue Renzi: “Non funziona” E Letta vota Orlando (GIOVANNA CASADIO) 27/03/2017 di triskel182.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

L’ex premier contro Bruxelles: “Non basta la delegazioncina a Norcia”. Resta alta la tensione con Padoan sulla manovra.
ROMA – Enrico Letta voterà Andrea Orlando alle primarie dem. L’ex premier dice che darà «una ultima chance al Pd», partecipando quindi alle primarie. La scelta di Letta, annunciata a “In mezz’ora”, cade su Orlando, come del resto quella di molti prodiani, perché «è uno che vuole unire, il Pd è un campo largo, non il comitato elettorale di un capo». Stoccata a Matteo Renzi, l’ex segretario ora ricandidato che prese il suo posto a Palazzo Chigi. Dario Franceschini ribadisce invece il suo sostegno all’ex premier: «Il centrosinistra ha già triturato troppi leader».

Categorie:Argomenti vari Tag:

Da beppegrillo.it- Il punto più basso (poi resta da grattare il fondo) del Tg1 che censura il sindaco di Roma #LicenziareOrfeo (Beppe Grillo) 27/03/2017 di triskel182.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

Oggi il Tg1 ha censurato l’intervento del sindaco di Roma, Virginia Raggi, mentre dava il benvenuto ai capi di Stato e di governo europei arrivati al Campidoglio per celebrare il 60esimo anniversario dei trattati di Roma. Il suo intervento è stato tagliato e canagliescamente sostituito dalla pubblicità. Un lavoretto di censura degno del nostro 77esimo posto nella classifica della libertà di stampa, magari di un rialzo per oltrepassare a marcia indietro i centesimi… o di più! Per spedire a casa la Perego e’ bastato il politically scorrect e adesso, per mandare a pulire i bagni di Viale Mazzini Orfeo, il direttore del TG1, dovrebbe essere uno scherzo. Ma non lo sarà. Sono succubi lingue come se ne trovano poche, difficile riportarci Minzolini, dovranno tenere duro questi eroici vigliacchi.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Articolo intero su Il Fatto Quotidiano del 26/03/2017.-Dirigenti pubblici, patrimoni online per la reputazione (Peter Gomez) 27/03/2017 di triskel182.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

Chi pensa che tra i 140mila dirigenti pubblici italiani si nascondano anche molti mascalzoni ora ha una ragione in più per farlo. Dimostrando di avere un senso della propria reputazione pari a quello dello Sceriffo di Nottingham, il sindacato Unadis (Unione nazionale dei dirigenti dello Stato) sta facendo fuoco e fiamme per tenere nascosti i dati sui patrimoni dei mandarini ministeriali, dei segretari comunali e dei manager di agenzie e authority.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Articolo intero su Il Fatto Quotidiano del 26/03/2017.- Le magie del Giglio di papà Renzi per ingannare il fisco 27/03/2017 di triskel182

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

L’inchiesta fiorentina – Le operazioni sospette del gruppo Kering (Gucci) con gli amici del Babbo.

Più le inchieste sugli outlet vanno avanti, più si addensano ombre su Kering. Il gruppo internazionale del lusso che fa capo a François Pinault e che controlla, tra gli altri, il marchio Gucci è in attesa degli esiti dell’inchiesta milanese sul suo ex consulente con ampie deleghe Carmine Rotondaro abilissimo, secondo il pm, tanto nell’appropriazione indebita quanto nell’evasione fiscale. Gesta che, avrebbe rivendicato Kering, sarebbero state compiute alle sue spalle. Ritenendosi parte lesa, la multinazionale ha già consegnato un esposto alla Procura di Milano.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Andrea Scanzi: “De Luca, il braccio petrarchesco del renzismo” Pubblicato su 28 marzo 2017 da infosannio.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

(andreascanzi.it) – E’ insopportabile questo atteggiamento di sufficienza, e addirittura diffidenza, nei confronti di un galantuomo come Vincenzo De Luca. Egli, al contrario, è un punto di riferimento per tutti noi. Nel suo cuore c’è grazia, nel suo sguardo c’è odor di santità (e nel suo duodeno preferiamo non sapere cosa alberghi).

Categorie:Argomenti vari Tag:

Per 3 volte Italia penultima nella Ue. Due grazie a Renzi Pubblicato su 27 marzo 2017 da infosannio.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

(di Franco Bechis – limbeccata.it) – Chissà chi dei 27 ha pensato a quella parola inserita nella dichiarazione finale firmata sabato 25 marzo 2017 dai leader dei paesi membri dell’Unione Europea: “resiliente”. I Capi di Stato auto-definitisi in maniera grottesca appartenenti a quell’Unione “indivisa e indivisibile” proprio nel momento in cui la Gran Bretagna l’aveva appena divisa, si sono lanciati a promettere per i prossimi 10 anni “un’Europa più forte e più resiliente”. La parola va molto di moda oggi, anche se non è di uso comune e popolare, e indica la capacità di assorbire qualsiasi trauma adattandovisi e non rompendosi. Un’Europa che si piega, ma non si spezza. Che si curva sotto il peso degli eventi negativi, così assorbendoli senza esserne travolta. Come augurio non è un granché, e se c’è un paese che conosce bene quello stato è proprio l’Italia: solo che la tempesta a cui si è piegata curvandosi sempre più e non spezzandosi è proprio quella dell’Unione europea con la sua moneta unica. E’ da più di tre lustri che infatti l’Italia è sempre più curva, come mai le era accaduta in precedenza. Avrà pure assorbito i traumi, ma non è più tornata in piedi come invece le era accaduto ancora dopo le brutte botte di inizio anni Novanta.

Categorie:Argomenti vari Tag:

“Figli di Putin”: di Marco Travaglio Pubblicato su 28 marzo 2017 da infosannio.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Mentre in Italia il Parlamento e i giornaloni discutono animatamente della piaga dei giudici in politica, putribondi figuri che mettono in cattiva luce i politici pregiudicati, all’estero dilaga la peste giustizialista: dalla Romania al Brasile alla Russia, la gente scende in piazza addirittura contro la corruzione e financo in difesa dei magistrati anticorruzione. Lo so, sono scene orribili che non vorremmo mai vedere, noi che difendiamo orgogliosamente il primato di Paese più corrotto d’Europa. Ma tant’è: non tutti hanno la nostra fortuna. Noi, dal virus della legalità, siamo guariti già da un pezzo. Infatti in questi giorni, 25 anni dopo Mani Pulite, è tutto un autodafé e un’autocritica per quel clima plumbeo del 1992-’93, che a furor di popolo portava partiti e movimenti di destra e di sinistra, ma anche giornali (come la Repubblica di Scalfari e il Giornale di Montanelli) a organizzare manifestazioni, cortei e fiaccolate contro i politici corrotti e in difesa dei pm di Mani Pulite. I quali erano contesi a morsi e gomitate dai partiti, che li volevano ministri, candidati al Parlamento, a sindaci o a incarichi istituzionali per esporli come trofei e sventolarli come vessilli – scrive Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano nell’editoriale di oggi 28 marzo 2017, dal titolo “Figli di Putin” –.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Salvini: Putin lo ammiro e lo rispetto .

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

Matteo Salvini rivendica il ruolo centrale del leader russo Putin sul fronte della lotta all’ISIS

Categorie:Argomenti vari Tag:

Monti e il ritorno di Renzi.

28 Marzo 2017 Commenti chiusi

Monti e il ritorno di Renzi

Per questa prima puntata della settimana sono con noi: Paolo Mieli, Lucio Caracciolo e Mario Monti

Categorie:Argomenti vari Tag: